L’età è solo uno stato mentale: svelare il concetto di Età Mentale

Introduzione
Ti capita mai di sentirti più vecchio o più giovane della tua età biologica? Ti è capitato di incontrare un bambino che sembra più saggio dei suoi anni, o magari un adulto che mantiene uno spirito giovanile nonostante i capelli grigi? Questa disparità tra età fisica e mentale non è una mera illusione. Si tratta di un concetto psicologico riconosciuto, noto come “età mentale”, che ha implicazioni significative sul nostro benessere generale.

Che cos’è l’età mentale?
L’età mentale è un parametro utilizzato nelle valutazioni psicologiche per indicare il livello di sviluppo o di maturità mentale di una persona, in base al numero di anni tipicamente necessari a una persona media per raggiungere lo stesso livello. Questo concetto va oltre il semplice conteggio degli anni di vita e si concentra invece sulla crescita e sulla maturità psicologica ed emotiva dell’individuo.

percorso età mentale

Età mentale ed età cronologica
La nozione di età cronologica è piuttosto semplice: si riferisce al numero di anni di vita di una persona dalla sua nascita. L’età mentale, invece, è un concetto più complesso e personale. Riflette le capacità cognitive, lo sviluppo emotivo e il livello di saggezza di una persona. A differenza dell’età cronologica, l’età mentale non è fissa e può variare a seconda delle esperienze, dell’ambiente e dello spirito di una persona.

La scienza alla base dell’età mentale
La senilità è uno stato mentale, come suggeriscono numerose ricerche. Per esempio, il famoso studio longitudinale dell’Ohio sull’invecchiamento e il pensionamento di Atchley ha scoperto che una prospettiva positiva sull’avanzare dell’età può aggiungere in media 7,6 anni alla vita di una persona.

Negli anni ’80 fu condotto un esperimento in cui alcuni uomini anziani vennero trasportati in un ambiente che simulava la loro giovinezza. Questo studio ha rivelato notevoli miglioramenti nelle loro capacità fisiche e cognitive. I partecipanti vennero istruiti a immergersi completamente nella loro giovinezza, il che portò a cambiamenti impressionanti nella postura, nella destrezza e nell’aspetto fisico generale. Sorprendentemente, anche la vista migliorò grazie a questa esperienza immersiva.

L’impatto dell’età mentale sulla salute e sul benessere
La percezione di noi stessi può avere un effetto profondo sulla salute e sul nostro benessere generale. Secondo una ricerca condotta dalla psicologa Becca Levy dell’Università di Yale, le persone anziane che hanno convinzioni negative sull’invecchiamento tendono a subire un declino più evidente delle loro capacità uditive nell’arco di tre anni rispetto a coloro che hanno una prospettiva più ottimistica.

Un’investigazione condotta dalla Scuola di Medicina dell’Università di Exeter ha rivelato che le persone in età avanzata che si percepiscono come deboli sono meno inclini a partecipare ad attività fisiche, con conseguente aumento del rischio di fragilità. In sostanza, il benessere fisico è influenzato dalle percezioni mentali.

Mantenere una mente giovane: Il ruolo delle nuove esperienze
L’adozione di nuove esperienze potrebbe essere la chiave per conservare una mentalità giovane. Le ricerche hanno dimostrato che esiste un legame significativo tra l’avere uno scopo e la salute e la felicità generale in età avanzata. Partecipare ad attività stimolanti, acquisire nuove abilità e affrontare nuove sfide può aiutarci a rimanere vivaci e giovani, sia mentalmente che fisicamente.

Viaggiare: L’elisir di giovinezza
Uno dei metodi più efficaci per mantenere un’età mentale giovane è viaggiare. Questa attività comporta l’abbracciare nuove esperienze, acquisire capacità e superare ostacoli. È un impegno dinamico che stimola lo spirito, ci mantiene mentalmente agili e favorisce una prospettiva giovanile.

Come la percezione dà forma alla realtà: La storia di otto uomini anziani
Un esperimento radicale condotto nel 1981 racchiude magnificamente il modo in cui la nostra età mentale può influenzare il nostro stato fisico. Otto uomini anziani furono trasportati in un monastero riconvertito, progettato per evocare il 1959. Dopo aver vissuto per cinque giorni in questa distorsione temporale, gli uomini mostrarono un miglioramento delle capacità fisiche e cognitive, dimostrando il potente influsso della mentalità sulla realtà fisica.

l'età è solo uno stato mentale

L’impatto delle esperienze di vita sull’età mentale
L’età mentale può essere fortemente influenzata dalle esperienze di vita, soprattutto quelle difficili. Eventi traumatici, responsabilità e situazioni scabrose possono portare a una maturazione mentale più rapida rispetto ad altri. Per esempio, un bambino che subisce la perdita di un genitore in giovane età può sviluppare una maturità mentale superiore a quella dei suoi coetanei.

Il ruolo dell’umorismo nell’età mentale
L’età percepita può essere notevolmente influenzata dal possesso del senso dell’umorismo. Mantenere un atteggiamento positivo e saper cogliere il lato ironico nelle assurdità della vita può dare l’impressione di essere più giovani della propria età reale. L’umorismo funge da scudo contro le dure verità della vita, consentendoci di mantenere una mentalità giovanile.

Età mentale e condizioni neurologiche
Anche alcune condizioni neurologiche o disturbi cognitivi possono influenzare l’età mentale di una persona. Per esempio, un individuo affetto da autismo grave potrebbe avere l’atteggiamento di un bambino pur essendo cronologicamente un adulto. Questi scenari sottolineano l’importanza di affrontare l’età mentale con empatia e comprensione, riconoscendone la natura complessa e sfaccettata.

Conclusione
Considerando tutte le informazioni riportate in precedenza, l’età può essere semplicemente definita come una prospettiva. La maturità psicologica, influenzata dai nostri trascorsi, comportamenti e prospettive, può incidere notevolmente sul nostro benessere, sulla qualità della vita e sulla salute complessiva. Pertanto, quando soffi sulle candeline della torta di compleanno, tieni presente che la tua maturità mentale è altrettanto fondamentale, se non di più, del numero dei tuoi anni.

Come si misura l’età mentale? Ad esempio, con il nostro test dell’età mentale, unico nel suo genere, divertente e acuto al tempo stesso. Se hai meno di 16 anni devi assolutamente provare anche il test della saggezza giovanile!

TEST DELL’ETÀ MENTALE
TEST DELLA SAGGEZZA

 

MINI-TEST DI AUTOVALUTAZIONE: SEI UNA PERSONA CONFORMISTA E OMOLOGATA?

Leggi le frasi che seguono e seleziona quelle che condividi e che ritieni più sensate.






Conta il numero di caselle selezionate e leggi il profilo corrispondente.
0: Non sei affatto omologato
1-2: Sei poco omologato
3-4: Sei piuttosto omologato
5-6: Sei completamente omologato

 

MINI-TEST DI AUTOVALUTAZIONE: SEI UN COMPLOTTISTA?

Leggi le frasi che seguono e seleziona quelle che condividi e che ritieni più sensate.






Conta il numero di caselle selezionate e leggi il profilo corrispondente.
0: Non sei affatto complottista
1-2: Sei vagamente complottista
3-4: Sei un complottista in crescita
5-6: Sei un vero complottista