Domande Test del Risveglio

DISTACCO
L’opposto dell’attaccamento, ossia la capacità di distaccarsi psicologicamente da tutto ciò che è frutto del mondo: oggetti, denaro, lavoro, affetti. Sì, anche le relazioni interpersonali fanno parte di questa sfera: l’anima ricerca l’assoluto, mentre la gran parte dei rapporti terreni basati su parentela e bisogno reciproco è del tutto transitoria.

1. Riguardo alla tua famiglia, ti capita / ti è mai capitato – di percepirti come una pecora nera?
2. Se tu avessi più soldi e oggetti rispetto al tuo stato attuale, la tua vita sarebbe:
3. Restando sul concetto di libertà, cos’è dunque che ti fa sentire libero/a?
4. Come ti poni rispetto alle abitudini, alle tradizioni, ai modi di vivere più diffusi e socialmente accettati?
5. Per costruire un mondo migliore bisogna continuare a lottare con costanza e fiducia. Come la vedi?
6. Scegli l’affermazione che meglio descrive il tuo rapporto con la morte:

DISILLUSIONE
Dopo una prima fase di turbamento, rifiuto e rabbia, arriva il disincanto. L’ego fa resistenza e non vuole mollare le sue illusioni e false sicurezze; mentre l’anima, che osserva le cose da una prospettiva non terrena, inizia poco alla volta a demolire tutto ciò che non serve più.

7. Cos’è che ti spinge a cercare di migliorarti?
8. Ti sorge mai il dubbio che il mondo in cui viviamo sia un grande show, una sorta di messa in scena in cui ognuno recita una parte predefinita?
9. Si può piacere agli altri ed essere completamente sinceri al tempo stesso?
10. Cosa significa per te l’espressione Risveglio Spirituale?
11. Restando in tema di credenze, idee e interpretazioni: in che modo ti formi un’idea?
12. Ti succede / ti è mai successo – di rivedere completamente certe tue credenze/idee?
13. A proposito di recitare, come vedi il teatrino della politica?

SCOMODITÀ
Una vita comoda e agiata non favorisce l’evoluzione spirituale e mal si concilia con il processo di risveglio. Volenti o nolenti, la sofferenza è un potenziale catalizzatore spirituale, e sapersi distanziare dalle tante comodità di questo mondo consumistico è un primo passo fondamentale verso una rinnovata visione dell’esistenza.

14. Ti turba l’idea di dover cambiare le tue abitudini?
15. Una vita priva di ???? non è degna di essere vissuta. Quale parola metteresti al posto dei punti interrogativi?
16. Quale tipo di società preferisci tra quelle descritte qui sotto?
17. Che tipo di rapporto hai con la tecnologia?
18. L’automobile è uno strumento di libertà. Sei d’accordo?
19. Vieni mai assalito/a da un bisogno di maggior semplicità?
20. Provi / hai mai provato – un forte disagio nel fare le cose che tutti fanno abitualmente?

SINTOMATOLOGIA
Il processo di risveglio dell’anima si manifesta attraverso una complessa serie di sintomi e fenomeni non sempre facili da carpire. Abbiamo cercato di raccogliere quelli più comuni e tipici delle fasi iniziali e intermedie del percorso di risveglio.

21. Ti succede mai di ritrovarti ad osservare cose e persone come se tu non fossi parte del contesto?
22. Certe persone avvertono la nostalgia di casa, ma non si tratta di una casa terrena. E tu?
23. Certe persone appaiono spente, come se fossero robot di carne, altre hanno negli occhi una scintilla divina. Cosa ne pensi?
24. Sogni / hai mai sognato – di volare?
25. Avere un’intuizione dal nulla e contemporaneamente percepire formicolii e pressioni sulla testa: ti è mai capitato?
26. Ripensando al tuo passato, ci sono mai stati dei cambiamenti sostanziali nel tuo modo di essere?
27. Sperimenti / hai mai sperimentato – alcuni di questi sintomi in condizioni di salute normale? E quali? (puoi scegliere fino a 4 elementi)

COME VENGONO CALCOLATI I RISULTATI?
Ogni domanda contribuisce con un certo numero di punti al conteggio finale. Alcune domande pesano più di altre, il che significa che un quesito ritenuto importante può valere quanto due reputati meno incisivi.
Il punteggio di Risveglio (xx/110) è dato dalla somma algebrica dei punti ottenuti nelle singole domande.
Il calcolo del livello di Risveglio (es: Risveglio in Corso), al contrario, si basa non solo sulla somma algebrica dei punti ottenuti nelle singole domande, ma anche sulle eventuali contraddizioni rilevate dal sistema nelle risposte fornite dall’utente. Cosa significa? In sostanza il software è in grado di stabilire se la persona sta operando senza logica, fornendo alcune risposte particolarmente consapevoli e altre del tutto impulsive. In questo caso applicherà un algoritmo di appianamento abbassando di un livello il risultato finale, pur mantenendo intatto il punteggio complessivo. Così facendo si impedisce di ottenere un alto livello di Risveglio all’utente che interagisce a caso o cerca di barare.

<< TEST DEL RISVEGLIO