Domande Test della Saggezza

Tre categorie di domande:
– Maturità Individuale
– Maturità Sociale
– Cultura Generale e Storia
+ Bonus Età

1. Io so di non sapere: chi ha pronunciato questa frase per primo?
2. Ricordi a memoria i numeri di telefono dei tuoi familiari (genitori, fratelli e sorelle) ?
3. I tuoi familiari si ritrovano mai a dover sistemare le tue malefatte?
4. Se dovessi tornare a casa da scuola da solo/a, sapresti orientarti senza smartphone?
5. Quale tra le seguenti frasi viene attribuita ad Archimede?
6. Chi fa da sé fa per tre. Sei d’accordo con questo detto?
7. Che effetto ti fa l’idea di diventare adulto e doverti arrangiare?
8. Cosa conta di più nella vita, la sincerità o le apparenze?
9. Immagina di essere un personaggio politico: saresti disposto/a a rinunciare a determinati privilegi e poteri se il popolo te lo chiedesse?
10. Osserva le seguenti immagini, poi scorri verso il basso e scegli quella che ti ispira di più.
11. Hai mai inventato scuse o fatto finta di stare male per evitare degli impegni?
12. Osserva questa immagine: quale sensazione ti suscita?
13. Chi semina vento raccoglie …. completa la frase:
14. Cos’è per te la felicità?
15. Diventare grande significa:
16. Che lavoro vorresti fare da grande fra quelli elencati qui sotto?
17. Ti piace leggere i libri?
18. Senti mai il bisogno di spegnere lo smartphone o quanto meno di moderarne l’uso?
19. Nel tuo gruppo di amici, preferisci parlare o ascoltare?
20. Ultima domanda prima di scoprire il risultato! Che classe frequenti?

COME VENGONO CALCOLATI I RISULTATI?
Il test della saggezza è composto da due tipologie di domande:
1) quelle che prevedono una sola risposta corretta;
2) quelle che offrono un ventaglio di possibilità.
In entrambi i casi viene assegnato un determinato punteggio a seconda della risposta data; se è corretta si ottiene il massimo punteggio, mentre se è errata ma si avvicina a quella corretta si riceve un punteggio più basso. Se la risposta è invece completamente errata, il punteggio sarà pari a zero.
Nelle domande che richiedono una risposta soggettiva e quindi né giusta né sbagliata, il punteggio varierà in base al livello di maturità e consapevolezza mostrato dall’utente. Una risposta frivola varrà zero punti, mentre un’altra non del tutto matura ma nemmeno sciocca, avrà un valore intermedio. La risposta più saggia apporterà il punteggio massimo.
Per finire c’è un piccolo bonus relativo all’età dell’utente, il quale viene attribuito soltanto ai più piccoli con la finalità di bilanciare il loro punteggio finale rispetto all’ovvio vantaggio dei più grandi.

<< TEST DELLA SAGGEZZA